LA MAFIA DEI CREATIVE COMMONS

Alla faccia del glitch dei “creative commons”!

Nell’intento di pubblicare la voce “Sebastiano Isaia” su Wikipedia (clicca l’immagine accanto per vederne la bozza), ho capito anche che esiste una piccola mafia di arroganti cani da guardia (nerds non pagati – a giudicare dalle loro pagine utenti) che cancellano immediatamente ogni contributo che non gli garba, appellandosi alle regole di WP.

Due di loro (qui alcune delle loro pagine [1], [2], [3]) ad esempio, si mettono d’accordo e chiedono arbitrariamente la cancellazione della voce. Dopo averlo fatto una volta ciascuno, e tu insisti a ripubblicarla, ti minacciano di bloccare la voce per sempre. Da ciò che posso giudicare dalle loro conversazioni è che cercano il litigio con quelli a cui cancellano le pagine e poi si applicano delle medaglie (letteralmente – usano immagini di decorazioni militari) per “meriti di censura”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...